Case di Riposo ed RSA

Geriatriiko - Case di Riposo - Servizi Sanitari - Mobilità - Blog Anziani

Home Blog Aziende Accedi
Asia Moriggi

Asia Moriggi

Asia ha una passione innata per la scrittura. Classe 1998 è una nativa digitale ed ha sempre coltivato questa sua passione coltivandola con l’uso del computer. La distinguono entusiasmo, fantasia e positività. Diplomata in agraria ha lavorato per una grande multinazionale americana. Il lockdown causato dal coronavirus l’hanno messa duramente alla prova e ha trovato il modo di ricostruire il suo portafoglio di competenze scrivendo articoli per il web. Asia scrive su qualsiasi argomento: dalla tecnologia alla salute della persona. Le sue più grandi passioni? La scrittura, la lettura di ogni genere letterario, gli animali e il mondo del fitness. Asia è una preziosa collaboratrice di Geriatriko.

Oggi, fortunatamente, si arriva alla terza età in un discreto stato di salute e con disponibilità economiche (in alcuni casi) che consentono di togliersi qualche soddisfazione e qualche capriccio. Andare in vacanza con un pacchetto di vacanze assistite è possibile.

Un bagno rilassante, che serve a ricrearsi, vuotare la mente dalle preoccupazioni è uno di quei momenti quasi rituali che non dovrebbero mancare di tanto in tanto. Un aroma profumato ad arricchire il tepore dell’acqua, qualche candela sparsa qua e la in un bagno accogliente.

L'inizio di questo nuovo decennio ha messo alla prova tutti quanti, con una pandemia mondiale causata dal Covid-19 che ha costretto l'intera popolazione a stare chiusa in casa e lontana dai propri affetti per diversi mesi. È stata (o meglio, è ancora purtroppo) una situazione dura e pesante per tutti quanti, in particolar modo per gli anziani, i quali sono sempre stati i soggetti più a rischio, per i motivi elencati qui (link che porta ad articolo anziani colpiti da Sars-Covid). Oltre al rischio sanitario, le persone della terza età si sono ritrovate come tutti quanti a dover passare un periodo di confinamento in casa, costretti a stare dentro a quattro mura lontani dai propri cari e dalla quotidianità che tanto dà conforto.

Questa pandemia causata dal Coronavirus ha colpito tutti quanti, portando con sé conseguenze più o meno gravi. Come sentito durante il primo periodo di lockdown, gli anziani sono i soggetti più a rischio da questa infezione respiratoria, i quali sembrano essere colpiti da una forma maggiormente pericolosa che, purtroppo, nella maggior parte dei casi si rivela essere mortale. Ma come mai sono proprio gli anziani a essere i soggetti più a rischio? E come vengono colpiti da questa malattia? Ci sono varie motivazioni che spiegano come e perché le persone di terza età sono i più vulnerabili a questo virus.

Chiunque abbia dei genitori anziani o dei nonni sicuramente ha litigato più di una volta a causa delle continue lamentele da parte loro. Effettivamente, avere a che fare tutti i giorni per tutto il giorno con una persona in grado di lamentarsi e dire solo cose negative può essere veramente estenuante, mettendo a dura prova i nervi saldi di chi se ne prende cura e ci abita insieme.

A chi non piace andare al cinema o al teatro a godersi un buono spettacolo? Credo proprio a nessuno. I film e gli spettacoli riescono a immedesimare gli spettatori nei protagonisti delle vicende, permettendogli di lasciare da parte per qualche ora la vita di tutti i giorni. La magia del teatro e del cinema è in grado di stregare tutti, perfino gli anziani. Anche loro, infatti, traggono numerosi benefici da questi spettacoli, i quali gli consentono di aumentare notevolmente la qualità della vita. Ma come mai un semplice film o uno spettacolo teatrale sono in grado di offrire benefici alle persone di terza età? E come si accompagna una persona anziana al cinema/teatro? Quale trasporto scegliere? Quali generi di spettacolo si consiglia di vedere?

“Fa veramente freddo oggi” o “che freddo in questa casa” o ancora: “vado a mettermi qualcosa di più pesante addosso”, sono le classiche frasi che tutti noi abbiamo sentito dire almeno una volta a una persona anziana. Con i classici maglioncini di lana pesanti e la spessa coperta in plaid sulle gambe, gli anziani sentono per la maggior parte del tempo freddo, a volte anche nelle stagioni più calde, quando la maggior parte delle persone desidererebbe passare le giornate intere in acqua per non sentire il caldo torrido.

L'età avanza, e con questa anche alcuni problemi fisiologici che potrebbero compromettere l'equilibro e la capacità di muoversi in completa autonomia. La vecchiaia e la perdita di mobilità, però, non deve essere vista come un ostacolo o un periodo buio della vita. Sono le scelte che fatte con consapevolezza cambiano il nostro modo di vedere la vita. Quando si perde o si riduce la mobilità è il momento di fare le giuste scelte.

Le vacanze sono il periodo di relax più atteso dell'anno, dove il lavoro e i problemi della vita quotidiana vengono lasciati alle spalle. Vacanze in famiglia, di coppia, con amici e con gli anziani! Chi l'ha detto che in vecchiaia non ci si può permettere una fuga estiva dedicata al solo relax e divertimento?

Stando a quanto riportato dal Censis, sono quasi 2 milioni le persone anziane che necessitano di assistenza domiciliare quotidiana. Il settore degli assistenti familiari risulta essere uno dei più irregolari, vista la maggior parte di contratti in nero (circa il 50% stando a quanto riportano le stime). Un settore così incerto che crea ancora più incertezze e dubbi in una scelta di fondamentale importanza per la famiglia e la persona anziana stessa.

Le persone anziane impossibilitate a muoversi e costrette a stare a letto per la maggior parte del tempo rischiano di venire incontro a una problematica comune molto difficile da curare: le piaghe da decubito, una patologia molto fastidiosa che, se non curata adeguatamente, può arrivare a intaccare i tessuti interni in modo grave. Sicuramente tutti abbiamo sentito parlare di questo tipo di problema che affligge le persone allettate e, in particolar modo, gli anziani. Ma sappiamo esattamente cosa sono? Vediamo come prevenire le piaghe da decubito e che cosa sono nello specifico.

Seguire una dieta sana ed equilibrata è uno dei consigli principali per vivere una vita in salute e avere un corpo in forma con le energie necessarie per affrontare al meglio le giornate. Anche con l'avanzare dell'età, i consigli nutrizionali sono molteplici e risultano essere fondamentali per un corretto stile di vita.

Una vita dedita al lavoro, con ritmi frenetici e sacrifici che, dopo tanti anni, hanno portato alla tanto desiderata pensione. La vecchiaia, insieme alla pensione, è sicuramente il momento migliore per poter intraprendere a pieno nuovi hobby e dedicarsi a viaggi mozzafiato che prima non si aveva tempo di fare.

Essere anziani non significa essere privi di energie e svogliati, anzi, è la fase di vita che consente di poter dare libero sfogo alle proprie passioni godendosi la vita a pieno in totale relax!

Tutti quanti continuano a sentirsi dire che l'attività fisica e la ginnastica dolce per anziani sono importanti per mantenere il corpo in salute e in forma. Come nelle altre fasi della vita, anche in vecchiaia fare movimento apporta al corpo innumerevoli benefici fisici e mentali, permettendo di stare in ottima salute.

Con il passare del tempo e con la vecchiaia che si fa sentire sempre di più, molte persone (per volontà propria o dei familiari) si reca presso una delle innumerevoli case di riposo presenti sul territorio.